un basso fabbricato interno cortile di origine liberty, da sempre destinato ad abitazione.

 

nasce come tale nel 1926 venendo dimorato da una contessa fino agli anni sessanta; viene poi utilizzato da artigiani come magazzino e deposito.


l’inaugurazione del 18 ottobre 2019 segna otto mesi esatti dall’inizio della ristrutturazione, un progetto e processo innovativo costante che ne ha definito giorno dopo giorno l’idea, l’estetica e la destinazione.

la sua caratteristica forma ad L dona ampia libertà alla creazione di ambienti sempre nuovi e diversi, in base alle esigenze pratiche e creative.

pavimento in cemento senza fughe né raccordi, muri e soffitti bianchi, cucina nera di design e da combattimento con elementi in legno a scaldare l’ambiente, elementi industriali a sporcarlo ed elementi verdi naturali a renderlo vivo.

quattro gli elementi nel living: cucina, social table, divano-letto e dispensa a vista.

 

la cucina ne rappresenta il cuore e tutto il resto vi ruota intorno. il social table è un grande pannello in legno okoumè montato su due cavalletti pieghevoli in ferro, che lo rendono quindi spostabile per lasciar spazio ad altre esigenze.
anche il divano ha una duplice funzione: diurna per il convivio e notturna per gli ospiti di passaggio.

 
tutti gli elementi in ferro sono stati disegnati e realizzati su misura da un fabbro artigiano per sfruttare al meglio gli spazi e il dinamismo degli ambienti.

completa l’habitat una vasta selezione di piante.

openhousetorino_logo.jpg

chiamaci

passa di qui

scrivici

aperto 24/7 su appuntamento